A gennaio ha detto no alla Cina. Simy, il gigante che tiene vive le speranze salvezza del Crotone

A gennaio ha detto no alla Cina. Simy, il gigante che tiene vive le speranze salvezza del Crotone

L’attaccante rossoblu è il match winner della gara col Bologna

di Oscar Maresca

Fisico da giocatore di basket e piedi da calciatore. Connubio vincente. Dalla Nigeria all’Italia, per diventare grande nel calcio: sua grande passione fin da bambino. E a Crotone tutti gli vogliono bene. E’ Simy, il gigante buono (198 cm, ndr) col vizio del gol: match winner nella sfida al Bologna. Segna il suo secondo gol stagionale e regala tre punti fondamentali in chiave salvezza alla squadra di Zenga. L’incubo retrocessione persiste, ma ora la luce in fondo al tunnel è più vicina. Alla seconda gara consecutiva da titolare dopo il poco spazio ottenuto nei mesi scorsi, Simy risponde presente e va in +3. Punteggio da fantacalcio e basket. Per lui semplicemente gol, ciò che sa fare meglio.

GOLEADOR IN PORTOGALLO Simy muove i primi passi nel mondo del calcio in patria con il Guo FC. A diciassette anni da solo lascia la sua terra per trasferirsi in Portogallo. Approda nelle giovanili del Portimonense e due anni dopo, nel 2011, approda in prima squadra. In due stagioni totalizza 68 presenze segnando 19 reti. Passa poi al Gil Vincente e fra Primiera e Segunda Liga portoghese mette a segno 29 gol in 88 apparizioni. In Europa lo osservano e nel 2016 arriva la chiamata del Crotone. La sua esperienza in Italia parte subito col botto: all’esordio col club rossoblu, il 14 agosto 2016, segna il gol del momentaneo pareggio nella gara di Coppa Italia sul campo del Verona. A stagione iniziata non riesce però a diventare titolare inamovibile dell’attacco calabrese. Il primo anno in A si conclude con 21 presenze e 3 gol per Simy. Più volte vicino all’addio, con alcuni club cinesi sulle sue tracce, l’attaccante nigeriano ha sempre preferito restare a Crotone. Quest’anno pochi sprazzi e tante presenze da subentrante, contro il Bologna però Simy è riuscito a lasciare il segno. Zenga sa di avere ora un’arma in più per la lotta salvezza. Il nigeriano già reclama spazio per le prossime uscite: vuole dimostrare tutto il suo valore. Con le spalle forti di chi ha lottato tanto per affermarsi e la prorompente fisicità da gigante… buono. Simy punta a trascinare il Crotone verso la salvezza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy