Andrea Pastorello: “Meret non è inferiore a nessuno. Nuovi Agenti? Mancanza di professionalità e illegalità prendono piede…”

Andrea Pastorello: “Meret non è inferiore a nessuno. Nuovi Agenti? Mancanza di professionalità e illegalità prendono piede…”

di Nicolo Schira, @NicoSchira

L’assemblea dell’AIACS (agenti di calciatori) tenutasi oggi a Milano è stata l’occasione per fare il punto sulle vicende professionali di una delle principali categorie del mondo del calcio e al tempo stesso analizzare insieme ad Andrea Pastorello il futuro di alcuni dei suoi assistiti.

Partiamo dalla riunione odierna. Cosa è emerso?

“L’unione di intenti da parte degli agenti per arginare l’illegalitá e la mancanza di professionalità che stanno sempre più prendendo piede. Gli effetti della Deregoulation della Fifa di due anni fa sono stati devastanti. È ora di denunciare il calpestare quotidiano perpetrato nei confronti della nostra professione. Tanti soggetti senza alcun titolo si infilano nel mondo dei procuratori senza averne le competenze e neppure la conoscenza delle regole. C’è spazio per tutti, ma serve correttezza. Per tutti questi motivi sono entrato appositamente nel consiglio dell’AIACS: ho 20 anni di professione alle spalle e mi sto battendo per salvaguardare il ruolo dell’agente”.

Cosa pensare di fare per tutelarvi?

“La professionalità deve tornare a essere il cavallo di battaglia per chi opera in questo settore a fronte di chi invece utilizza metodi non legali. Va ristrutturato il nostro lavoro con un nuovo regolamento interno per noi agenti e tutte le altre componenti del calcio: abbiamo già parlato anche con l’AIC. Bisogna ritrovare i parametri della correttezza visto che si sta andando sempre più verso situazioni poco limpide e legali che rischiano di rovinare lo sport più bello del mondo”.

Passiamo al mercato. In estate Pepito Rossi dirà addio al Celta Vigo. Lazio e Genoa sono sulle sue tracce: può tornare in Italia?

“Assolutamente si. Lo vado a trovare tra due giorni in occasione di Celta-Las Palmas e faremo insieme il punto della situazione. Lo trovo molto carico e con tantissima voglia di dimostrare il suo valore. Pepito ha ritrovato continuità dal punto di vista fisico e gli infortuni ormai sono completamente superati. Ora Rossi chiede una chance in una squadra ambiziosa che lo possa valorizzare dal punto di vista tecnico”.

A proposito di talenti perseguitati dagli infortuni: lo juventino Mattiello l’anno prossimo andrà a maturare esperienza lontano da Torino?

“Mattiello è stato molto sfortunato in questi anni, indubbiamente. Ha avuto un duplice infortunio al ginocchio davvero terribile. Merita quindi una gestione molto attenta: con la Juve ci confronteremo tra qualche settimana per individuare il percorso migliore. Potrebbe andare a giocare, ma non è escluso che possa continuare in bianconero anche nella prossima stagione”.

In rampa di lancio c’è Meret: dalla Serie B è arrivato addirittura in nazionale…

“Sta vivendo un’annata splendida sia a livello personale che di squadra. Non potevamo immaginare l’estate scorsa, quando abbiamo scelto la Spal, che potessero lottare per i primissimi posti. È stato inaspettato vedere la Spal così in alto, ma Meret sta avendo grande continuità di rendimento. Il doppio salto dalla B alla nazionale lo ripaga di quanto sta facendo”.

Con Donnarumma e Cragno rappresenta il futuro azzurro tra i pali.

“Meret non è inferiore a nessuno. Gioca in un ruolo delicato e bisogna restare sempre con i piedi per terra, ma sulle sue doti non ho dubbi”.

Il suo nome impazza già in chiave mercato e le pretendenti non mancano: a partire da Juventus e Liverpool…

“È destinato a palcoscenici importanti. Stiamo valutando insieme cosa possa essere meglio per la sua crescita: abbiamo centrato la scelta quest’anno con la Spal. Valuteremo con la massima attenzione la scelta da effettuare in estate per trovare la soluzione migliore. È un ragazzo giovane e quindi la decisione ha un peso maggiore per il prosieguo della sua carriera: dovremo scegliere bene cosa fare”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy