Dal titolo in Bulgaria alla Cina con l’Inter Academy: Kevin Cauet racconta tutto nel suo libro

Dal titolo in Bulgaria alla Cina con l’Inter Academy: Kevin Cauet racconta tutto nel suo libro

di GazzaMercato

Una vita all’Inter, come il padre, da giovane allenatore e da poco anche in libreria con il racconto della sua esperienza in Cina insieme all’Academy dei nerazzurri. Kevin Cauet (figlio di Benoit) è reduce dalla promozione con vittoria del titolo di seconda divisione bulgara. Non male per un classe ’90 alla prima esperienza tra i big: “Però sono quasi 10 anni che sono allenatore/educatore nel settore giovanile. Ho fatto questa scelta di staccarmi dall’Inter perché era arrivato il momento di fare un passo avanti nel mio percorso, andando ad allenare in una squadra professionista. Il Botev Vratsa aveva l’obiettivo di tornare in Serie A in Bulgaria, mi hanno proposto il ruolo di assistente allenatore, il progetto mi ha convinto e alla fine, anche se non è stato semplice, abbiamo vinto il campionato di B”.

LIBRO  L’esperienza di Kevin inizia proprio da tecnico del settore giovanile, ovviamente con la casacca nerazzurra. Una cantera non solo di giovani talenti in campo, ma anche per la panchina. Inter Academy  è un progetto a cui Kevin è legato e lo ha portato in giro per il mondo a esportare il calcio ai più giovani. Anche in Cina, tema del suo libro e caro al movimento di oggi, dove sempre più investimenti arrivano dall’Oriente (basti pensare proprio al club di Corso Vittorio Emanuele): “Mi sento molto arricchito dopo un’esperienza del genere. Avere la possibilità di allenare e gestire delle Academy scoprendo nuovi orizzonti e rappresentando un club così prestigioso come l’Inter è un’opportunità importante per rafforzare il proprio bagaglio calcistico e per vivere emozioni forti sul piano umano”. Tutto è raccontato nel libro “Un mister in Cina”: “Attraverso questo libro vi racconto la mia esperienza da allenatore/educatore in Cina ma anche dello sviluppo del calcio lì, dai più giovani ai più grandi, il tutto con un’apertura sulla loro cultura e i loro modi di vivere. Per la scrittura del libro cito il giornalista Simone Togna che mi ha affiancato e ringrazio la Urbone Publishing”.

cauet 2

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy