Inter, ecco chi è Karamoh: lo manda Mbappè e ricorda Niang

Inter, ecco chi è Karamoh: lo manda Mbappè e ricorda Niang

Yann Karamoh potrebbe essere presto un nuovo giocatore dell’Inter, tra aspettative e promesse, conosciamolo meglio

di Antonio Servidio, @AntoServidio94

Il 5 giugno 2017, a 19 anni non ancora compiuti, ha esordito con la nazionale francese under 21, completando così la trafila delle giovanili, dall’under 16 fino a qui, ora manca solo il definitivo salto di qualità nella Nazionale maggiore, Yann Karamoh è forse uno dei giocatori meno conosciuti della giovane nazionale francese che annovera, tra gli altri, gente come Mbappè e Tolisso. Il classe ’98 è però riuscito a farsi notare comunque per i numerosi club interessati a lui in questa finestra di mercato.

VALUTAZIONE E CARATTERISTICHE A giudicare dalla valutazione del suo amico Mbappè, non c’è da stupirsi che per uno come lui il Caen abbia chiesto 10 milioni. Esterno d’attacco dal piede destro che preferisce giocare proprio sulla destra così come fanno già Candreva e Callejon, in un campionato in cui in molti preferiscono gli esterni dal piede invertito lui può rappresentare una novità. Gioca anche da punta centrale, visto il suo fisico importante. Ad una grande velocità abbina però una tecnica talvolta latente, può migliorare ancora tanto da questo punto di vista, è comunque reduce da un’ottima stagione con Caen dove ha giocato 35 partite (Under 20 più impiegato d’Europa) e segnato 5 gol.

PARAGONI E SOGNI In un’intervista rilasciata al sito tedesco di “Goal” dice che molto spesso lo hanno paragonato a Niang “nel bene e nel male”, ma i confronti si spingono fino all’ “Enfant Prodige” del calcio francese nonché suo amico Kylian Mbappè: “Sono felice quando so che segna”, dice Karamoh. La sua versatilità (può giocare sia a destra che a sinistra) potrebbe aiutarlo a ritagliarsi uno spazio nell’Inter che verrà, la Serie A è pronta ad accogliere questo diamante grezzo sfornato da quella che sembra assumere i contorni dell’età d’oro del calcio francese. L’Inter studia il colpo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy