Da meteora all’Inter ad annulla-Griezmann: la rivincita di Sainsbury

Da meteora all’Inter ad annulla-Griezmann: la rivincita di Sainsbury

L’ex nerazzurro vuole rilanciarsi in Russia con la maglia della sua Australia.

di Federico Rana

In Serie A con la maglia dell’Inter è stato poco più di una comparsa. I suoi 19′ scarsi nel finale del campionato 2016/17, infatti, non sono stati certo memorabili, e non gli sono valsi la conferma nel club nerazzurro. Ora però Trent Sainsbury ha intenzione di rilanciarsi, e a 26 anni il mondiale di Russia sembra proprio l’occasione giusta.

MATRICOLA E METEORA – Partito come uno dei migliori prospetti del calcio australiano, Sainsbury arrivò nel calcio europeo nell’inverno del 2014, quando lo Zwolle investi meno di 150mila euro su di lui. Dopo un anno e mezzo in Olanda, la sua carriera prese la via della Cina, precisamente dello Jiangsu Suning. Il calcio asiatico – e cinese soprattutto – è fatto, almeno per ora, più per vecchie glorie che per giovani in rampa di lancio. Per questo nel gennaio del 2017, passa dallo Jiangsu in prestito all’Inter (in un’operazione di società gestite dal gruppo Suning). Da matricola del calcio italiano, però, Trent non ha trovato spazio. La sua meteora all’Inter di fatto dura giusto 19 minuti, nel finale del 5-2 (inutile) inflitto dai suoi all’Udinese. Unica chance per esprimersi sui nostri campi, prima di tornare mestamente in Cina.

RIVINCITA RUSSA – Ora però, la chance Mondiale. Il rendimento avuto in Turchia, al Grasshopers (ancora in prestito dallo Jiangsu) ha convinto il ct dell’Australia van Marwijk a inserirlo nei 23 per la spedizione in Russia e a schierarlo titolare nella prima uscita. Di fronte, la Francia di Pogba, di Mbappè, di Griezmann. Proprio il Petit Diablè è il diretto avversario di Sainsbury, che però limita al massimo le folate offensive dell’attaccante dell’Atletico Madrid, capace di segnare solo su calcio di rigore prima di essere sostituito. Il risultato finale non ha sorriso all’Australia (sconfitta 2-1), ma Sainsbury può essere soddisfatto di una prestazione maiuscola. E se continua così, l’occasione per dimostrare di non essere solamente una meteora non tarderà ad arrivare

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy