Kalinic, l’ultima chance di tenersi il Milan proprio contro la “sua” Fiorentina

Kalinic, l’ultima chance di tenersi il Milan proprio contro la “sua” Fiorentina

L’attaccante croato non ha lasciato il segno nella sua prima stagione in rossonero

di Antonio Servidio, @AntoServidio94

Arrivato ad agosto come ciliegina sulla torta di una campagna acquisti perfetta del Milan, Nikola Kalinic ha deluso le attese. Gli inizi della storia d’amore tra il croato e i rossoneri erano stati un po’ tormentati ma caratterizzati dalla grande voglia di Kalinic di vestire quella maglia. Arrivato a Milano con l’etichetta di attaccante che “aiuta la squadra” il croato ha ben impressionato contro l’Udinese, segnando addirittura una doppietta a San Siro e preparandosi ad entrare nel cuore dei tifosi. Però, le cose sono andate diversamente: Nikola -complice anche l’esplosione di Cutrone- non è riuscito a trovare continuità e ha messo a segno appena 5 gol in tutta la stagione.

Con l’arrivo di Gattuso le cose non sono andate meglio, anzi, ha fatto molto discutere l’esclusione dalla lista dei convocati per il Chievo (match deciso dal gol di Andrè Silva, n.d.r.) quando il tecnico calabrese non lo aveva visto abbastanza motivato in allenamento. Uno strappo subito ricucito per amore del club che però non ha cancellato l’ipotesi che in estate Kalinic lasci il Milan.

L’ex Dnipro e Fiorentina, visto anche l’infortunio occorso a Suso, dovrebbe giocare da titolare nell’ultima giornata proprio contro i viola e un suo gol, oltre a garantire l’Europa League diretta al Milan potrebbe mettere fine alle voci di mercato in attesa di una nuova stagione per andare a caccia della sua personale rivincita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy