Milan-Inter, “sgarbo” fra cugini: l’obiettivo rossonero Ramires e il due di picche del gruppo Suning

Milan-Inter, “sgarbo” fra cugini: l’obiettivo rossonero Ramires e il due di picche del gruppo Suning

I rossoneri hanno provato a chiudere per il centrocampista ex Chelsea in extremis, ma è arrivato il no secco della cordata cinese

di Oscar Maresca

“Fra moglie e marito non mettere il dito”: è il famoso detto popolare. E fra cugini? Anche. Soprattutto in tempo di calciomercato. E’ successo ieri, nell’ultimo giorno di trattative, quando il Milan ha provato a prendere Ramires. Fin qui tutto bene. Fatto sta che il centrocampista ex Chelsea è, però, di proprietà del Jiangsu Suning: società figlia – per restare in tema familiare – del gruppo Suning, proprietario anche dell’Inter. Allora porta chiusa, perché meglio non favorire troppo i cugini rossoneri. A riportare l’indiscrezione è il giornale portoghese ‘Record’. Ora Ramires può finire al Benfica, che sta cercando il giocatore con insistenza. Per il brasiliano, dunque, niente Serie A. In Italia la famiglia è sacra. Ma nel calcio i cugini meglio tenerli alla giusta distanza. Lo scudetto lo vince una sola squadra. E non c’è famiglia che tenga.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy