Napoli-Chievo, fra passato e futuro: Giaccherini e Inglese al San Paolo per stupire

Napoli-Chievo, fra passato e futuro: Giaccherini e Inglese al San Paolo per stupire

Non sarà una partita come tutte le altre per i due giocatori gialloblu

di Oscar Maresca

Fuorigrotta, l’aria di Napoli e il San Paolo. Chissà che effetto farà a Giaccherini ritornare nel capoluogo campano da ex. Domenica in occasione di Napoli-Chievo il centrocampista ritroverà i vecchi compagni, riabbraccerà Sarri e saluterà i tifosi azzurri. Spera anche di non ricevere fischi dal pubblico dopo la separazione avvenuta lo scorso gennaio. Giaccherini ha vissuto due stagioni al Napoli, fra alti e bassi: benino la prima con 16 presenze, di cui solo una da titolare, e 2 gol. Decisamente peggio la parentesi settembre-gennaio 2017, con sole 5 apparizioni fra campionato e coppe. Giak a Verona è rinato conquistando la fiducia di allenatore e tifosi. Due gol, l’ultimo realizzato lo scorso mercoledì contro il Sassuolo, in 7 presenze e lo spazio ritrovato che a Napoli gli è tanto mancato.

IL FASCINO DI NAPOLI Fra le fila del Chievo, oltre a Giaccherini, ci sarà un altro gialloblu che con Napoli ha un rapporto “speciale”. Roberto Inglese in estate sarà infatti un giocatore azzurro e in questi ultimi mesi alla corte di Maran sta facendo di tutto per mettersi in mostra ed esprimersi al meglio. Il suo futuro al Napoli non è certo, sarà Sarri a decidere. Inglese spera di ammaliare l’allenatore: a 26 anni il club campano è la sua grande occasione. L’arena di Fuorigrotta è pronta ad accogliere l’ex Giaccherini e il promesso sposo Inglese. Il primo saprà ben consigliare l’altro in vista del trasferimento, ma in fondo non servono così tanti motivi per innamorarsi di Napoli. Basta viverla. E il fascino del San Paolo è impareggiabile. Giak lo sa, Inglese sta per scoprirlo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy