Inter-Pescara non si gioca solo in campo: in tre vogliono Caprari ma gli abruzzesi fanno muro, anche se l’Inter spinge per la cessione

Inter-Pescara non si gioca solo in campo: in tre vogliono Caprari ma gli abruzzesi fanno muro, anche se l’Inter spinge per la cessione

di Marco Garghentino, @marcogarghe

Comprato in estate per 5 milioni dall’Inter, Gianluca Caprari sta trovando molte difficoltà a emergere nella difficile stagione del Pescara ed è per questo che i nerazzurri spingono per una sua immediata cessione in un altro club di Serie A. Questa sera a San Siro la sua Inter e il suo Pescara si daranno lotta per i tre punti in campionato ma Gianluca Caprari in campo non potrà esserci a causa della squalifica che lo ha costretto ai box. Ecco allora che il suo derby personale lo dovrà giocare da attore non protagonista fuori dal terreno di gioco, dove i dirigenti nerazzurri e quelli abruzzesi discuteranno sicuramente del suo futuro.

TANTI LO VOGLIONO Dopo averlo acquistato in estate per farne una pedina dell’Inter del futuro, i nerazzurri hanno deciso di lasciar crescere Caprari in Abruzzo per un’altra stagione per consentirgli di trovare una certa continuità di rendimento e ottenere così un vice Icardi più maturo. L’annata deludente del Pescara sta però condizionando anche le prestazioni del giovane attaccante classe ’93, ed ecco che allora l’Inter si sarebbe convinta a spostare Caprari in un altro club di Serie A per i prossimi sei mesi, andando ad accettare una delle tante offerte arrivate per il giocatore. Atalanta, Chievo e Sampdoria sono infatti interessate al giovane italiano e starebbero facendo non poche pressioni all’Inter per ottenerlo in questa finestra di mercato. I bergamaschi in particolare provano l’accelerata e in queste ore si incontreranno con i dirigenti del club abruzzese, anche se il Pescara dal canto suo non sembra intenzionata a lasciar partire il proprio attaccante, dal momento che l’accordo stipulato con i nerazzurri era quello di lasciare Caprari in maglia biancazzurra fino a giugno. Un conguaglio economico riconosciuto al Pescara potrebbe però ammorbidire la dirigenza del Delfino e accontentare tutte le parti, consentendo a Caprari di unirsi a un nuovo club per la restante fine del campionato. Oltre ai tre punti in campo, Inter e Pescara si giocheranno dunque anche il futuro di Caprari, ragazzo destinato a far parlare di sé in questi caldissimi ultimi giorni di calciomercato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy