Dall’Inghilterra: Chelsea, Diego Costa vale 150 milioni. La sua partenza finanzierebbe il mercato estivo. Serie A presa d’assalto?

Dall’Inghilterra: Chelsea, Diego Costa vale 150 milioni. La sua partenza finanzierebbe il mercato estivo. Serie A presa d’assalto?

di Filippo M. Capra

E’ vero, Diego Costa si è riappacificato con Conte. O meglio, secondo la versione ufficiale del tecnico italiano non c’è mai stato un litigio, solo un problema fisico che ha costretto l’attaccante a saltare la partita contro il Leicester e svolgere qualche allenamento in solitaria. Eppure Jorge Mendes è volato in Cina nei giorni scorsi e l’accordo col Tianjin di Cannavaro sarebbe già stato raggiunto, tanto che il Times sostiene che il Chelsea avrebbe stabilito la cifra necessaria per l’addio dello spagnolo: 150 milioni di euro che, sommati ai soldi ricevuti dalla cessione di Oscar (60 milioni), andrebbero a finanziare il mercato estivo del club londinese. Un potenziale tesoretto di oltre 200 milioni per far sfaceli sul fronte delle entrate e spostare gli equilibri in ottica Champions League. L’armata di Abramovich tornerebbe prepotentemente sugli obiettivi dell’estate scorsa, aggiungendo alcune ‘occasioni-rivelazioni’ della stagione in corso. I papabili per il trasferimento all’ombra del Big Ben riporterebbero i nomi di Radja Nainggolan, Alessio Romagnoli, Franck Kessie, Sergio Aguero e Luke Shaw. Una media di poco più di 40 milioni ad acquisto, a fare i conti razionalmente. Perché il belga ha sì una valutazione che si aggira intorno a quella cifra, ma i Blues non sono gli unici sulle sue tracce e il prezzo potrebbe subire un innalzamento vertiginoso in caso di asta. E lo stesso potrebbe, ovviamente, valere per ognuno degli altri 4 top player (o futuri tali) nel mirino del Chelsea. Romagnoli, cercato a lungo durante tutta la sessione estiva di mercato scorsa, è uno dei centrali dal futuro più lucente del panorama internazionale. Arrivato a Milanello per 30 milioni di euro (25+5 di bonus) è stato ‘protetto’ finora dagli assalti inglesi, ma la resistenza milanista potrebbe vacillare di fronte ad un’offerta da capogiro. Il talento ivoriano dell’Atalanta invece è la vera e propria rivelazione del campionato in corso. In pochi mesi è riuscito ad attirare le attenzioni dei principali club continentali, dando vita ad una sfida di mercato che comprende almeno 5 (ricche) società. Per ora i bergamaschi son riusciti a respingere le offensive, ma la sensazione è che a giugno il centrocampista saluterà tutti ringraziando e approdando in una squadra che compete con le grandi d’Europa. Sul fronte interno Conte potrebbe pescare dalle due di Manchester, tentando l’affondo per il difensore dello United Luke Shaw, e l’attaccante del City Sergio Aguero, sul quale però è vigile l’Inter di Suning, il cui capitale economico ha poco da invidiare agli altri. Insomma, gennaio sta finendo e all’orizzonte non si scrutano colpi di scena particolari, ma giugno dista solo 5 mesi e l’allerta non scenderà tanto facilmente…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy