La domenica dei baby giallorossi Tumminello e Capradossi: dalla “maledizione crociato” alla rinascita

La domenica dei baby giallorossi Tumminello e Capradossi: dalla “maledizione crociato” alla rinascita

Per Tumminello il ritorno al gol, per Capradossi prima presenza in A

di Antonio Servidio, @AntoServidio94

Non solo il percorso storico in Champions League e una qualificazione ormai alle porte per la prossima: la Roma da questa stagione si porterà dietro i progressi dei giovani. Questa giornata ha portato non solo i 3 punti ai giallorossi ma anche il ritorno al gol di Tumminello e la buona prestazione di Capradossi. L’attaccante, in prestito al Crotone, aveva segnato il suo primo gol con i calabresi a settembre contro l’Atalanta, ma il destino ha voluto che un infortunio -la rottura del legamento crociato- interrompesse il suo percorso di crescita che è ricominciato solo oggi con il gol al Chievo. Il difensore invece è stato mandato in campo all’ultimo istante dopo il forfait di Manola e ha giocato una buona partita per 70 minuti contro un Cagliari agguerrito.

TROFEI E INFORTUNI- I due ragazzi con la Roma nel destino che difficilmente dimenticheranno questa 36esima giornata hanno in comune la militanza nella primavera giallorossa, culminata con la vittoria del campionato Primavera nella stagione ’15/’16, nonché l’infortunio al crociato che ha condizionato anche il percorso di crescita del numero 13 giallorosso nato in Uganda ma di nazionalità italiana.

Gli infortuni del giovane Pellegrini, degli stessi Tumminello e Capradossi, nonché quelli di Florenzi e Karsdorp avevano portato a parlare di “maledizione crociato” per la Roma, ora però gli infortuni sono alle spalle e al ritorno dal prestito in Calabria di Tumminello si ritroverà con Capradossi per costruire la Roma del futuro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy