Jallow, la freccia nera del Cesena seguita anche dalla Juve. E quelle passioni per Prison Break e Domoda…

Jallow, la freccia nera del Cesena seguita anche dalla Juve. E quelle passioni per Prison Break e Domoda…

Conosciamo meglio il talento del Cesena

di Nicolo Schira, @NicoSchira

Per festeggiare si sará concesso un piatto di Domoda (stufato di arachidi gambiano), per il quale va pazzo fin da quando era bambino. Magari gustandosi una puntata di Prison Break, il suo telefilm preferito tanto da non perdersi nemmeno una puntata. Il Cesena sfreccia verso la salvezza grazie alle accelerazioni di Lamin Jallow. Lo sgusciante attaccante originario del Gambia è l’ultimo talento lanciato da Rino Foschi, che in estate se l’è accaparrato in prestito dal Chievo. Già nove le reti segnate finora dal classe 1995 di Banjul, scoperto dall’avvocato Luigi Sorrentino e sbarcato nel nostro paese tre anni fa grazie a una intuizione dell’allora direttore sportivo gialloblù Nember. Cittadella in Lega Pro e Trapani in B le tappe per conoscere e scoprire il calcio italiano prima dell’attuale esplosione in terra romagnola. Gol decisivi, l’ultimo ieri sera per bloccare sul pareggio la capolista Palermo, e falcate da centometrista che hanno attirato l’attenzione di numerosi osservatori. Con la stessa Juventus che in un paio di circostanze l’ha visionato dal vivo con i propri scout. Con l’avvento di Castori in panchina e il passaggio da punta esterna ad attaccante centrale ha completato la sua maturazione, diventando letale anche in zona-gol. E a Verona sentono già per l’estate profumo di plusvalenza…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy