Mancini lancia Zappacosta: il jolly voluto da Conte ha diviso i tifosi del Chelsea

Mancini lancia Zappacosta: il jolly voluto da Conte ha diviso i tifosi del Chelsea

Ecco la storia del terzino del Chelsea arrivato alla corte di Mancini

di Giovanni Benvenuto, @giovibenvenuto

Dallo scetticismo inglese alla conquista della maglia azzurra. Questa la storia, quasi da favola, di Davide Zappacosta, che si prepara ad essere uno dei pallini di Mancini in vista delle prossime gare in azzurro dopo essere diventato un protagonista a sorpresa nel Chelsea. Da sogno la carriera del terzino di Sora, approdato tra lo scetticismo dei tifosi dei Blues lo scorso anno a Londra, tanto da far impazzire i supporter inglesi che hanno fatto ricerche sul web sul suo passato e sul profilo tecnico.

LA STORIA – Dopo la trafila con l’Atalanta e il Toro, Davide fa il grande salto a Londra, precisamente sponda Chelsea che lo strappa ai granata per la cifra monstre di 30 milioni. In Inghilterra sono letteralmente impazziti quando Conte ha prelevato dal Torino il terzino, tanto che i tifosi più sfegatati hanno bombardato Twitter con la domanda “Who is Zappacosta?”. Molti l’hanno anche ribattezzato come un “colpo di emergenza”, un arrivo che non ti aspetti visto il blasone del club di Abramovich abituato sempre a comprare nomi altisonanti. Ma l’umile Davide (uno che ha sempre evitato eccessi) ha impiegato poco per conquistare il cuore di Stamford Bridge grazie ad un coast to coast in Champions coronato da un tiro imprendibile. “Volevo crossare!” ha detto nel post gara, non nascondendo di mancare di sfacciataggine. Abile nelle chiusure e nel gioco aereo la Nazionale si ritrova un jolly in grado di giocare anche come esterno di centrocampo. Motivi per i quali Mancini l’ha chiamato…e Davide ha risposto. Come sempre in punta di piedi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy